il Karma e il Dharma

Un corso di 5 settimane (dal vivo e online) per individuare le zone di ristagno e andare verso la realizzazione dei tuoi desideri profondi

“Il 90% delle sventure del mondo proviene da persone che non si conoscono, che non conoscono le proprie abilità, le fragilità e persino le proprie virtù. La maggior parte di noi percorre la propria vita da completi stranieri di sé stessi” – Sidney Harris

Visione

Quando siamo al centro di noi stessi, allineati con i nostri valori e desideri profondi, sostenuti da un’etica solida, accompagnati da una visione chiara e creativa – e in grado di attingere alle nostre risorse di amore per noi stessi – riusciamo ad esprimere pienamente la nostra missione nel mondo. Molto spesso però ci si mette di mezzo “il karma”, ovvero l’insieme delle nostre risposte automatiche, la paura di sbagliare, un ostinato insieme di convinzioni su di noi e sul mondo; che non ci permettono di cambiare.
Il karma come vedremo è ben altro dall’idea di un destino ineluttabile, mentre è più simile a quello che succede quando viviamo perennemente nella nostra zona di comfort.
Le discipline orientali come la meditazione di consapevolezza che utilizzeremo in questo corso sono utili anche a questo: a portare allo scoperto tutto il materiale che ci trasciniamo dietro da troppo tempo e a lasciarlo andare. In questo modo possiamo fare spazio a chi siamo veramente, al netto delle zavorre a cui a volte siamo affezionati.
L’india e la sua ricchissima cultura millenaria ci aiuta a far luce in modo pratico sul Karma per andare verso in nostro Dharma, lo scopo della nostra vita. In estremo Oriente (in Giappone) potrebbe anche chiamarsi Ikigai, ovvero ciò che ci regge, ci rappresenta nella nostra unicità e che sostiene le nostre azioni. 
Quando siamo allineati con il nostro Dharma personale siamo in grado di riconoscere ciò che ci chiama e ci invita all’autorealizzazione. Siamo pieni di energia e di entusiasmo verso ciò che è vivo in noi e che desidera manifestarsi; siamo in armonia con ciò che facciamo (come lavoro, come passione oppure come ruolo); abbiamo le energie per affrontare ciò che va affrontato – perché anche quando facciamo ciò che siamo, a volte è necessario affrontare imprevisti o aspetti meno divertenti.
Quando sappiamo riconoscere i meccanismi automatici del Karma – e invece impariamo ad allinearci con il nostro Dharma – possiamo fare affidamento su un motore interno di creatività che è inesauribile. Qualunque altra esperienza affronteremo nella vita sapremo di avere comunque a disposizione un punto fermo, la nostra vera rotta verso casa, il filo rosso che ci aiuta a non smarrirci e a tenerci stretti.
Riconoscere il proprio Karma e il proprio Dharma significa imparare a capire ciò che ci blocca, per andare verso ciò che ci illumina, che costituisce il motore che ogni giorno ci dà energia per intraprendere quelle azioni che fanno la differenza in tutti i campi.
Riconoscere il Dharma è stare nella vita rendendo sacra ogni cosa, ardere, stare in piedi nel “vero” – ciò che per noi è autentico e significativo.
“Perché è questo che in tante vite è stato smarrito e va recuperato: il senso della propria vocazione. Ovvero c’è una ragione per cui si è vivi. Non la ragione per cui vivere, non il significato della vita in generale o la filosofia di un credo religioso. Esiste un motivo per cui la mia persona, che è unica e irripetibile, è al mondo ed esistono cose alle quali mi devo dedicare al di là del quotidiano, e che al quotidiano conferiscono la sua ragion d’essere. La sensazione che il mondo, in qualche modo, vuole che io esista.” – James Hillman

Intenzione

Karma: In questo corso impareremo a familiarizzare con i nostri automatismi e le risposte istintive in modo da imparare ad osservare le matrici karmiche che condizionano il nostro quotidiano. La Mindfulness ci aiuterà a individuarne alcune (ma sappiamo che questo è il lavoro di tutta la vita!) e a osservare su quali di queste vogliamo concentrare l’attenzione per trasformarle in qualcosa di più utile e benefico.
Dharma: Nella seconda parte ci dedicheremo ad una esplorazione di sé e del proprio potenziale di realizzazione che può esserci utile per mettere a fuoco chi siamo, voler bene al punto della nostra evoluzione in cui ci troviamo, e da lì partire per il viaggio verso l’auto realizzazione.

Strumenti

In questo corso, riuniamo “lo ying e lo yang” – la parte più introspettiva e meditativa, assieme a quella più attiva e dinamica – e usiamo le due attitudini opposte ma complementari per sviluppare conoscenza di sé (Mindfulness), amore per se stessi (Self Compassion) e scoperta della propria missione (Coaching evolutivo).
Integriamo la nostra capacità di vedere più chiaramente dentro di noi, di accettare ciò che ci appare, e utilizzarlo poi per muovere i prossimi passi verso l’auto realizzazione, a beneficio nostro e di tutti. Quando infatti ci sentiamo creativi e autentici siamo in grado di innescare un processo virtuoso di evoluzione che coinvolge non solo la nostra vita, ma anche quella di chi conosciamo e incontriamo.

Struttura e modalità

5 incontri da 2 ore

Benefici

  • maggiore capacità introspettiva
  • autoregolazione emotiva
  • maggiore capacità di accettazione e accoglienza di sé
  • maggiore calma e concentrazione
  • maggiore capacità di vedere dove siamo bloccati
  • esplorazione e riconoscimento delle proprie risorse
  • maggiore consapevolezza della propria missione/vocazione
  • maggiore consapevolezza della propria unicità e originalità
  • maggiore capacità di coinvolgimento e spinta concreta verso il proprio Dharma
  • maggiore entusiasmo nel farsi carico di tutti gli aspetti della propria autorealizzazione

Per chi è adatto

Adatto a tutti, sia i praticanti esperti di meditazione di consapevolezza, che i principianti.

Prerequisiti per la partecipazione

Non è necessario avere un background di pratica di mindfulness. Invece, è importante:
  • essere disponibili al confronto; 
  • essere disponibili a mettere in discussione le proprie certezze su se stessi;
  • desiderio di imparare e di crescere;
  • volontà di impegnarsi;
  • curiosità e apertura;
  • volontà di seguire il corso, frequentare regolarmente, fare i compiti assegnati, sia scritti, sia di pratica di mindfulness;
  • desiderio di dedicarsi a se stessi in concreto.

Il costo

Il percorso di mindfulness based coaching “il Karma e il Dharma, l’officina del sè” costa € 180,00 dal vivo e online su Zoom.

Quando e dove

Dal vivo e online su Zoom (modalità mista). Per chi partecipa dal vivo saremo a Ferrara, nella Quiet room della frazione di Porporana in SP 19, 291 – dalle 19,30 alle 21,30 – il giovedì sera.
Giovedì 21, 28 novembre e giovedì 5, 12 e 19 dicembre 2024.

Webinar gratuito di orientamento al corso

Per capire in cosa consiste, cosa faremo e cosa aspettarci: venerdì 8 oppure mercoledì 13 novembre ore 20,00 su Zoom. Scrivimi per avere il link Zoom per il collegamento.

Iscrizione

Per iscriverti compila il modulo a questo link
Paga la quota di iscrizione e manda la ricevuta a: elisa@quietroom.it
Ti invierò poi tutte le informazioni pratiche prima dell’inizio del corso, oltre al link zoom per chi partecipa da remoto. Se ti iscrivi per partecipare dal vivo, considera che ci sono solo 12 posti, perciò iscriviti per tempo. Online invece non c’è problema di posto.
Coordinate bancarie per il bonifico 
intestato a: Elisa Chiodarelli – causale: corso il Karma e il Dharma
Iban: IT94R0100511500000000002331
Banca: BNL filiale di Mantova