Meditazione in azione

La vita offre molte sfide: il meditante serio non si annoia mai!

Workshop di una mattina per dedicarci ai mille modi di trasferire efficacemente la pratica di Mindfulness nei diversi contesti quotidiani di vita: in casa, al lavoro, nelle relazioni. Tanti piccoli esercizi pratici per affrontare con più consapevolezza ciò che ci accade ogni giorno. 
QUANDO: sabato 30 gennaio 2021, dalle 9 alle 12
DOVE: sulla piattaforma Zoom cloud meeting, che puoi scaricare gratuitamente da App store o Google Play sul tuo dispositivo. Manderò un link Zoom sulla tua mail, che tu potrai cliccare per collegarti al momento opportuno.
QUANTO COSTA: € 25,00, pagabili con bonifico. Al momento dell’iscrizione ti darò gli estremi per farlo.
CONTENUTI: lavoriamo insieme sulla “Meditazione in azione”, ovvero su alcune delle attività quotidiane che ciascuno di noi compie molte volte al giorno come occasione di accorgerci, riformulare e trasformare l’esperienza, in modo che diventi occasione di risveglio.
 
Dall’osservare come reagiamo con ostilità, a tutte le volte in cui mangiamo distrattamente o diciamo di no alle esperienze. Come ci muoviamo nel quotidiano visto attraverso la lente dei minuti particolari: dagli oggetti che usiamo, ai gesti che compiamo, all’ordine (o disordine) che creiamo intorno a noi – fino all’includere la pratica sistematica della gratitudine a fine giornata. Alterneremo alla teoria alcuni momenti di pratica per metabolizzare e fissare ciò che verrà condiviso dal gruppo.
Potremo iniziare così un diario della nostra meditazione in azione da tenere aggiornato ed eventualmente condividere con gli altri partecipanti strada facendo.
“L’attività quotidiana, scrive il monaco buddhista Henepola Gunaratana, è il laboratorio in cui iniziamo davvero a vedere i meccanismi delle nostre emozioni e a vedere come agiscono le nostre passioni. È lì che possiamo veramente valutare l’affidabilità del nostro ragionamento e intravedere la differenza tra i nostri veri moventi e quella corazza di pretesti che indossiamo per ingannare noi stessi e gli altri.
Troveremo questa informazione in parte sorprendente, in parte disturbante; sempre comunque, utile. La semplice attenzione metterà ordine nella confusione che c’è in questi piccoli angoli, nascosti e trascurati, della mente.
Con la chiara comprensione (…) comincerete ad accorgervi di quanto siete responsabili della vostra sofferenza mentale. Vedrete la vostra infelicità, le vostre paure e le vostre tensioni come cose che voi stessi avete generato. Capirite il modo in cui vi create sofferenza, debolezza e limitazioni. E quanto più a fondo comprenderete questi processi, tanto meno avranno presa su di voi”.
Per riservare il tuo posto, scrivi a: elisa@quietroom.it