Corso Base di Mindfulness a Ferrara

Corso Base di Mindfulness per la riduzione dello stress a Ferrara

Corso autunnale di 6 incontri settimanali, il giovedì dalle 19,30 alle 21,30

Corso per associati, presso Carpemira ass. culturale, via dei Frutteti 80/82 – Ferrara


Presentazione gratuita presso Carpemira, giovedì 28 settembre alle ore 19,30
Date del corso: giovedì 5, 12, 19, 26 ottobre, 2 e 9 novembre 2017.

Per ulteriori informazioni scrivete a:  elisa@quietroom.it

Approfondimenti:

Cos’è lo stress
Lo stress è la risposta biologica che il nostro sistema mente-corpo fornisce quando siamo sottoposti a sollecitazioni diverse in modo continuato. In sostanza, è quello che ci accade quando la mattina ci svegliamo e iniziamo la giornata rimuginando sulle esperienze passate o preoccupandoci eccessivamente per quelle future. Quando affrontiamo i compiti quotidiani come se fossero delle montagne da scalare, quando siamo stanchi e demotivati, ci arrabbiamo per ogni piccola cosa che accade o veniamo travolti dai pensieri. Quando ci sentiamo imprigionati e senza uno scopo – o quando soffriamo a causa delle relazioni con le persone che ci circondano. Quando siamo malati e non troviamo le forze per reagire positivamente. Tutte esperienze che ciascuno di noi ha vissuto sulla propria pelle e che spesso non è facile accettare.

Cos’è la Mindfulness
La Mindfulness è creare uno spazio di pace e di ascolto in mezzo alle difficoltà che attraversiamo. È portare attenzione al momento presente, in modo intenzionale e non giudicante, alla totalità della nostra esperienza: corpo, mente ed emozioni. È riconnettersi con il respiro e dare fiducia alle nostre risorse interne di gioia, creatività e presenza.
È coltivare semi di consapevolezza stando seduti a osservare il nostro panorama interiore. Anche quando ciò che vediamo è difficile o scomodo. È far rinascere in noi la fiducia, primo passo per una felicità profonda e autentica.

Come si fa
La pratica di Mindfulness – o meditazione – è un “non fare”. In un mondo che è votato allo sviluppo e alla spasmodica ricerca del miglioramento (di se stessi, dei propri traguardi, delle cose che si possiedono) – la Mindfulness ci chiede di fermarci, tornare al respiro e praticare l’osservazione di ciò che c’è.
In sostanza, quando facciamo meditazione ci sediamo su un cuscino o su una sedia e stiamo con il nostro respiro, con le sensazioni corporee, le emozioni e i pensieri. Per incontrare in modo autentico chi siamo nel momento presente.

Quali sono i benefici
Le neuroscienze e una grande quantità di recenti studi scientifici ci confermano quello che 2500 anni fa, molto più a oriente, appariva già chiaro. La pratica della meditazione cambia la morfologia di alcune aree della corteccia cerebrale, in particolare quelle deputate alla memoria, la concentrazione, l’empatia, la creatività e la regolazione emotiva. Ci sono evidenze rispetto all’abbassamento del cortisolo (cosiddetto ormone dello stress), un abbassamento della pressione, degli stati infiammatori e un aumento delle difese immunitarie. La meditazione insomma dona serenità e benessere interiori, che influenzano positivamente la nostra salute, le capacità intellettuali, i rapporti sociali e affettivi.